Casa del pane

by admin on 15/10/2013

Slideshow Mapreference Website Facebook

La nostra visita all’azienda Terra Noas è proseguita con la visita al museo «Casa del Pane» nel centro di Villaurbana. La “casa museo”, si trova in un’antica casa risalente al 1800 della ricca famiglia Lai, trasformata in un museo vivo, con lo scopo di mantenere appunto in vita le antiche tradizioni sarde e in particolar modo le attività legate alla panificazione.

Questa casa è stata ristrutturata da poco dalla Comunità Montana e dall’Amministrazione del Comune di Villaurbana. Si può seguire la filiera del pane, quindi, dagli attrezzi per la mietitura e la trebbiatura, ai diversi tipi di grano; una mostra dei pani sardi come coccoi foll’e fa, moddixina, tureddu a fittasa, aniada, tureddu, coccoi pintau, ecc.; tutti  piccoli capolavori fatti da mano.

Per l’elaborazione di questi pani, veniva usato (e tutt’ora viene utilizzato), il lievito madre; un impasto acidificato di farina e acqua che serve per avviare la fermentazione. Il lievito madre, a differenza del lievito di birra, comprende, diverse specie di batteri lattici etero-fermentanti ed omo-fermentanti del genere Lactobacillus. La fermentazione dei batteri lattici produce acidi organici e consente, inoltre, una maggiore crescita del prodotto e una maggiore digeribilità e conservabilità. Il lievito madre viene impastato con acqua, sale, semola o rimacinato di semola. Il pane viene lavorato a mano e decorato per mezzo di piccoli strumenti fatti a mano, (simili a piccoli coltelli), per mezzo dei quali è possibile, grazie soprattutto alla maestria e alla manualità con cui vengono utilizzati, di ottenere delle vere e proprie forme artistiche di pane. Non a caso, tali forme di pane così elaborate, vengono in alcuni casi trattate chimicamente con alcuni conservanti per poter essere regalate in segno di buon auspicio, nelle varie cerimonie, quindi, matrimoni, battesimi, comunioni  ecc.

C’è anche una Sagra del pane a Villaurbana, una riscoperta di antichi sapori ma anche di antichi saperi; in tutto il paese il pubblico può assistere alle varie fasi di realizzazione del pane fatto in casa e naturalmente, la semola, il rimacinato di semola e le farine con cui vengono realizzate le varie tipologie di pane, provengono tutte dal mulino con l’Antica Macina di Pietra.

Visite alle aziende e redazione degli articoli realizzati in collaborazione con la scuola Terramare.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Comment

Previous post:

Next post: